Nuovo Libretto dei Canti - Edizione III Riduci

Ci è sembrato utile accompagnare questa “nuova edizione” con una spiegazione che raccogliesse soprattutto i criteri con il quale è stata fatta la lunga opera di revisione della seconda edizione (risalente ca. al 1995). Ci era stata fatta una precisa richiesta: eliminare i molti canti che non si eseguono mai (o saltuariamente) sostituendoli con quelli nuovi, proprio nell’ottica di superare gli svariati addenda (libricino dei canti 2007-2008, canti oratoriani, inni processionali, santi…) che ingigantivano il vecchio libretto rendendolo poco pratico. Inoltre questa proposta sposava un nostro desiderio di rinnovamento del repertorio, inglobando i molti contributi e spunti che derivano dalle iniziative degli ultimi anni e ci è parso quasi provvidenziale che potesse realizzarsi in concomitanza con la nascita della nuova unità parrocchiale. I canti del nuovo libretto rappresentano un tentativo, seppur molto graduale e per certi versi sommario, di operazione culturale: si è attinto dalle celebrazioni delle GMG, dalle proposte e celebrazioni diocesane, dai repertori dei Movimenti, dei cori emergenti e delle vicine parrocchie…per includerli a pieno titolo nel nostro repertorio. Non si può negare che un occhio di riguardo è stato dato ai giovani e all’identità della nostra parrocchia che negli anni si è avvalsa dei contributi musicali locali: il nuovo libro dei canti vuole enfatizzare questa peculiarità, ma le pagine vuote sono un segno evidente di apertura alle proposte e ai nuovi canti che verranno nel tempo! Siamo consapevoli di alcuni errori (al di là di quelli ordinari di battitura, sfuggiti alla rilettura) per aver tolto anche alcuni canti tradizionali molto popolari, utili soprattutto in alcuni momenti liturgici…si provvederà a rimediare, vista la flessibilità che un libretto così strutturato ci consente. Intanto invitiamo tutti a pensare il libretto dei canti come un vero strumento che arricchisce i momenti della vita quotidiana: una riflessione in famiglia, un accompagnamento della preghiera personale, un momento di gioia e condivisione nelle trasferte…e confidiamo che portarlo a tutte le celebrazioni diventi presto un gesto naturale.

Stampa  

Le novità del libretto dei canti…istruzioni per l’uso e per la lettura Riduci

Introduciamo le tre maggiori innovazioni della nuova edizione: indice, sezione Al e copertina.

- Il nuovo indice si struttura come una tabella che riassume tutte le informazioni essenziali utili a chi anima le S.Messe, cioè TITOLO DEL CANTO, NUMERO, SEZIONE/TEMPO LITURGICO DI RIFERIMENTO, MOMENTO LITURGICO CONSIGLIATO. È ovvio che queste sono semplici indicazioni, derivate dall’esperienza e dal carattere dei testi, tuttavia molti canti sono estremamente duttili e, quindi, si prestano a plurimi usi e scelte, da valutarsi di volta in volta…la tabella è un aiuto, tutt’altro che un vincolo!

- La sezione Al, ovvero quella dei primi 28 canti è la più varia, perché racchiude i canti dell’alleluja, i gloria, le parti mobili cantate e…i santi! Alcuni testi dei santi sono, infatti, molto diversi da quelli tradizionali e ci è sembrato importante inserirli, in modo da incoraggiare la partecipazione di tutta l’assemblea anche per quelli meno noti. La programmazione elettronica è già stata aggiornata con l’alleluja e presto dovrebbe avvalersi anche del santo.

- Anche la copertina è stata rinnovata: il retro riporta la preghiera del corista scritta da Mons. Frisina (impariamo a recitarla quando ci apprestiamo a cantare in chiesa) e il sito internet della parrocchia (riferimento abbastanza aggiornato delle news comunitarie e del coro).

Il fronte è frutto di una elaborazione semplice di cui spieghiamo il significato: al centro la sagoma della Chiesa Sacra Famiglia di Bettola, arrotondata come in un abbraccio di accoglienza, e le sagome di un gruppo di cantori dalle molte età (bambini, ragazzi, giovani, adulti) e attitudini musicali (canto, organo, chitarra, direzione); sullo sfondo la fotografia dall’alto dell’assemblea riunita per la celebrazione presieduta dal Cardinale Tettamanzi, in occasione della visita parrocchiale (è più visibile sul retro); in bianco e in rilievo le note musicali e l’invito “cantiamo insieme”. In alto a destra, in trasparenza, c’è un riquadro bianco arrotondato: quello è lo spazio per inserire il proprio nome e dare una nota di personalizzazione…che può liberamente esprimersi colorando i molti spazi bianchi della copertina!!!

 Stampa   
Una testimonianza Riduci

Ho sempre considerato il canto, sin dall’adolescenza,  come manifestazione e condivisione di gioia e di dolore , momento di aggregazione.
Oggi a 45 anni, con qualche preoccupazione in più e tempo i meno, sto vivendo con l’entusiasmo ancora di una adolescente questa gioia .
E’ diventato un vero impegno settimanale per le prove e domenicale per la S.Messa.
Mi reputo una persona “normale”, coinvolta dalle tante problematiche quotidiane di moglie, mamma e donna che lavora, che tenta giorno per giorno di testimoniare il Vangelo all’interno della famiglia e della comunità mettendo a servizio della parrocchia il proprio, seppur sempre breve, tempo a disposizione.
Spesso mi sono sentita dire frasi come “ chi te lo fa fare?”, “ riposati”, “ dove trovi il tempo?”
Certo l’impegno costa sacrifici, ma sei ricompensato da una gioia immensa.
Bisogna organizzarsi: “ Non fare oggi quello che potrai fare domani” non e’ applicabile a chi vuole impegnarsi per il Signore e per gli altri perché sicuramente  il tempo che avrai domani non sara’ mai abbastanza per fare anche cio’ che hai lasciato indietro .
Pertanto avanti !!!!!!  e quando sabato e/o domenica accompagni tuo figlio o tua figlia alle prove e a messa, fermati….. perche’ non c’e’ testimonianza piu’ vera per i nostri figli che dare l’esempio.
Avvicinati al gruppo dei piccoli cantori e fai pulsare il tuo cuore, manifesta con noi la gioia di incontrare Gesu’.

 Ti aspettiamo !
Nella

 Stampa   
Libretto dei canti Riduci

-scarica il libretto e stampalo fronte retro formato A4 (se ci sono problemi puoi sempre chiedere aiuto…si provvederà a fare nuove copie!)

-ritaglia i fogli nel formato A5;

-sostituisci i vecchi fogli con questi nuovi, freschi di stampa.

N.B. Rimarranno alcune pagine vuote per inserire i futuri canti, le preghiere dei fedeli, le comunicazioni…utili per vivere al meglio ogni momento della celebrazione e della settimana!

 Stampa   
Scarica il libretto Riduci
Stampa  

Login   |   Registrazione
 
Copyright (c) 2006-2011   |  DotNetNuke  |  Condizioni d'Uso  |  Dichiarazione per la Privacy lunedì 15 ottobre 2018